sabato 29 marzo 2014

Restyling facile come mettere uno scotch

Aria di Primavera e voglia di novità, di mettere sotto gli occhi un po' di colori pastello, del verde, rosa, viola, ciano...insomma, di rispecchiare il nostro stato d'animo in ciò che ci circonda; ma solo finché il cambiamento non ci annoia?

   washi tape

    Anni '60 ma con colore


   Effetto cornice

giovedì 27 marzo 2014

L'altro lato del "vintage" (quello colorato)



Vintage significa osare!
Non nasce solo dalla ricerca, spesso per pochi, del pezzo di design d'annata, magari a produzione limitata.
Vintage significa avere una visione di ciò che una cosa potrebbe diventare, andando oltre l'ora, il qui, l'adesso.
Significa vedere la farfalla che nascerà dal bozzolo, guardare dentro.








Vintage significa osare!
Anche senza acquistare cose nuove, ma ridando nuova vita a ciò che già abbiamo in soffitta, che magari ci sembra inutilizzabile.


lunedì 24 marzo 2014

Dispensa 60 anni fa, tocco di personalità oggi

Gli anni '50 hanno segnato una svolta nel concetto di "casa" delle famiglie italiane.
Infatti sono gli anni che hanno visto l'inizio della personalizzazione della propria abitazione.
Il mobilio legato a questo periodo è caratterizzato da una eliminazione degli "sfronzoli" decorativi degli stili precedenti (dai classici dell'800 al Liberty del primo '900): è più lineare e sobrio, con linee decise e sinuose, spesso con angoli smussati e forme leggermente bombate (basti pensare ai frigoriferi dell'epoca).






Il filo conduttore è comunque la sobrietà, coniugata alla funzionalità: forma e funzione vanno di pari passo e la loro bellezza nasce dall'onestà delle loro forme, che rappresentano ciò per cui sono state pensate.



mercoledì 19 marzo 2014

Vecchia finestra...istruzioni per il RI-uso


L'idea del giorno è il riuso di una vecchia finestra o portafinestra (meglio se alla francese). Può diventare piccolo spazio espositivo personale da collocare dietro il divano, ad esempio, per incorniciare le proprie foto/stampe/disegni/tessuti.


Una volta rimosse le vetrate, è la perfetta cornice per ciò che desideriamo valorizzare...i contenuti dei riquadri possono essere cambiati con facilità a seconda dell'umore.
E se diventasse testiera del letto?
Basta poco: qualche tessuto colorato e, magari, per renderla un confortevole appoggio, anche una piccola imbottitura. Et voilà! Il gioco è fatto!



Idea testiera letto!



Vecchie porte in stile Liberty



Il sopraluce di un portone

lunedì 17 marzo 2014

Il lab delle idee: il tavolo in formica ha bisogno di compagnia

Prosegue il lavoro sul tavolo vintage con piano in formica (se volete vedere il risultato finale lo trovate qui) che andrà a completare una vivace cucina con pensili laccati in giallo.
Le gambe sono state tutte accuratamente carteggiate, in modo da eliminare ogni traccia di ruggine e di, ormai consunta, cromatura. Un bel lavoro accurato ha restituito ai nostri restauratori il design semplice e pulito di queste gambe d'altri tempi.











E' ora è tempo di decidere quale sarà il loro nuovo aspetto di queste gambe: nuovo look o in linea con il precedente, magari usando uno smalto cromato?

La scelta non è ancora definitiva, poichè va valutato quali sedie possano andare a far compagnia al nostro "amico".
L'idea più immediata è stata la ricerca di sedie dell'epoca, quindi sempre del genere anni '50 in formica, ma di colori (e magari anche fogge) variegati, simili a queste:

martedì 11 marzo 2014

Telefono mon amour!

Ripercorrere la storia della nascita della telefonia e dello sviluppo dell’apparecchio telefonico ha un che di affascinante. Questo specie se si pensa che, in 150 anni, dal primo collegamento telefonico della storia (1855 Antonio Meucci) si è giunti all’era del 3G passando, tra gli altri, per RTMS, ETACS e GSM.

Ma volendo fare un focus sugli aspetti estetici di questo percorso, il pensiero corre veloce alla fine degli anni '50; anni in cui il nascente boom economico (che maturerà negli anni '60) portò alla diffusione dell’apparecchio telefonico casalingo, specie nelle zone maggiormente urbanizzate e quindi raggiunte dalle rete SIP.

Risultato?

Le allora società concessionarie (Stipel, Telve, Timo, Teti e Set) studiarono, insieme alle fabbriche Siemens e Face, la costruzione di un nuovo apparecchio telefonico d’utente chiamato “Unificato”, dotato del notissimo disco combinatore che tutti conosciamo…
Insomma, il classico disco che girava e permetteva di comporre il numero.
Questo decretò la scomparsa dei centralini telefonici 24/24h per tutte le chiamate.

FACE standard


Ebbene, da lì inizia la storia interessante!
L’”Unificato” si chiamava così in quanto molte sue componenti erano completamente intercambiabili tra un telefono e l'altro, tutti prodotti da Siemens o Face: si trattava di un telefono standard, di colore nero, in uso fino al 1959.

Poi l’esplosione di colori!



Questa divenne persino una moda a partire dal 1962, anno in cui lo slogan delle concessionarie telefoniche era "La moda del telefono è il colore"!

lunedì 10 marzo 2014

Il lab delle idee: Tavolo vintage in formica - work in progress

In questi giorni i nostri restauratori si stanno occupando di un progetto impegnativo: ridare nuova vita a uno splendido tavolo con piano in formica azzurra, degli anni '50, scovato per una Cliente a noi molto cara (se volete vedere il risultato cliccate qui!).
Si tratta del classico tavolo da cucina, con gambe cromate e -di consuetudine- identiche sedie abbinate. Insomma, un must di quegli anni: il tavolo di tutti!
Che farne oggi?
Sicuramente può essere un pezzo d'arredo interessante in cucina, specialmente se reso contemporaneo con qualche idea ad hoc che, guarda caso, è funzionale anche alla rimessa a nuovo del pezzo di arredo.
Infatti il tempo ha lasciato i suoi segni e la cromatura della belle gambe affusolate ha inevitabilmente ceduto il passo a qualche traccia di ruggine di troppo. Questo accade di frequente quando la conservazione dell'arredo non sia stata ottimale (eh...cantine, garages, soffitte!).

Le gambe da trattare



Veduta d'insieme del tavolo smontato
Una buona idea (certamente più economica della ricromatura) consiste nel trovare un'alternativa per le gambe, che sia coerente con lo stile del tavolo; ad esempio la posa di uno smalto lucido nei colori dell'epoca (crème, bianco, nocciola) da abbinarsi alle gambe delle sedie che verranno scelte.
Cosa bolle in pentola? Quale potrebbe essere la sedia giusta?
Ci stiamo lavorando...Voi spiateci a questo link!

Il lavoro prosegue...

Anno zero!

Ok, forse esordire con un post dal titolo "anno zero" è un po' eccessivo!
Non voleva essere un incipit presuntuoso, ma solo un modo per decretare l'apertura di questo blog, il cui scopo è, quello di integrare la pagina facebook

e di condividere discussioni e idee, parlare di modernariato, di antichità, vintage e design.
Far conoscere di chi siamo e cosa facciamo.
Se dovete arredare casa, o anche solo un angolo; se siete alla ricerca di un'idea che dia carattere a quello spazio vuoto...Retrò (&design) è il vostro "uomo" di fiducia!
La nostra consulenza d'arredo prevede studio, progetto e ricerca di ogni tipo di pezzo d'arredo.
Che si tratti di tavolino, vaso, credenza,  letto,  poster, divano o ciò che più vi sta a cuore...quello sarà obbiettivo della nostra ricerca, che non si fermerà finchè non quel pezzo non si troverà (rinnovato,rivisitato e  restylizzato) nelle vostre stanze.
Un servizio completo, per dare un tocco di personalità a ogni spazio, perchè a volte basta poco...
Solo l'idea giusta!