mercoledì 21 maggio 2014

Detrazioni fiscali: cosa e quanto?

Come recita il sito dell'Agenzia delle Entrate, chi sostiene spese per i lavori di ristrutturazione edilizia può fruire della detrazione d’imposta Irpef pari al 50% per le spese sostenute dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2014. Detrazione che passerà al 40% per il periodo dal 1º gennaio 2015 al 31 dicembre 2015.
La legge di stabilità per il 2014 ha riconosciuto una detrazione del 50% anche sulle ulteriori spese sostenute, dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2014, per l'acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+, nonché A per i forni, per le apparecchiature per le quali sia prevista l'etichetta energetica, finalizzati all'arredo dell'immobile oggetto di ristrutturazione.
Proprio in questi giorni è in discussione alla Camera il "Piano Casa", passato in Senato, che "slega" il bonus mobili da opere edilizie, rendendone possibile la detrazione anche se non si fa alcun tipo di lavoro edile.
Inoltre, parlando di IVA, si applica l'IVA agevolata del 10% sulle prestazioni di recupero edilizio, manutenzione ordinaria e straordinaria che siano realizzate su immobili a prevalente destinazione abitativa privata.

Morale: Se avete un immobile da ristrutturare (*) questo è il  momento!




Fino al 31.12.2014 detrarrete il 50% d'imposta Irpef (spalmato su 10 anni) delle spese sostenute per opere, materiali e prestazioni dei professionisti che vi hanno seguito.
Ma vediamo nello specifico quali sono i tipi di interventi "detraibili", ovvero, in cosa deve ALMENO consistere la cosiddetta RISTRUTTURAZIONE(*).

giovedì 15 maggio 2014

Lampadari originali!



Carina questa idea!
Ci è proprio piaciuta...
Chiaramente, parlando di riuso, la nostra proposta è quella di utilizzare vecchi paralumi di piccole abat-jours ormai cadute in disuso, magari rivestendone l'anima metallica con nuovi scampoli di tessuti colorati.
Un bel colpo d'occhio. Un lampadario originale e low-cost.
Perchè non provare?!
Alla prossima, qui sul blog o sulla nostra pagina facebook: www.facebook.com/retroanddesign
E per chi necessita di aiuto, consulenze o ha richieste da fare: retroanddesign@tiscali.it

lunedì 5 maggio 2014

F.A.Q. servizio "ARCHITETTURA"

Una consulenza che ha visto piccole ma efficaci modifiche negli interni, con tavole moodboard e visualizzazioni 3D la trovate QUI.
Altre ancora le potete visionare nella sezione Consulenze & Progetti.

E se avete domande, ecco qualche risposta...


1) Si potrebbe fare?
In fase preliminare, prima di addentrarsi nel progetto, è importante avere le idee chiare circa la fattibilità tecnica e normativa dell'idea che si ha in mente. Questo per non incorrere in dispendiose o deludenti sorprese in fase progettuale.
Retrò offre consulenze, per capire se "si può fare". Consultateci: retroanddesign@tiscali.it

2) Dall'idea al progetto. Come funziona?
Gli step per trasporre in realtà un sogno sono molteplici e concreti.
Questi vanno affrontati in fasi successive: dall'idea di massima (progetto preliminare) ai dettagli da portare in cantiere (esecutivo). Non importa se avete solo un piccolo progetto: che riguardi una stanza o un'intera abitazione per noi è ugualmente importante. Perché i progetti sono desideri che si realizzano.

3) E la pratica edilizia?