lunedì 29 settembre 2014

Illuminazione d'atmosfera...di recupero

Oggi nessun tesoro da scovare o rispolverare, ma solo un piccolo suggerimento decòr per rendere d'atmosfera le serate di fine estate o più intime e accoglienti le vostre stanze ai primi freddi autunnali.
Come?
Con il riciclo! Anzi, con l'upcycling, ovvero il riciclo di materiali od oggetti per la loro trasformazione in qualcosa di nuovo, con differenti funzioni rispetto a quelle d'origine.
Questo è parente stretto del vintage, in quanto animato dal medesimo spirito: il piacere del conservare, preservare e dare una "seconda chance" a qualcosa che è già stato posseduto da altri, o da noi stessi...
L'idea decòr vede come protagonisti semplici oggetti che si trovano in tutte le case e che possono essere di facile reperimento: i barattoli in vetro.
Che siano usati o nuovi poco conta (anche se veder rinascere i primi ha quel sapore in più di riconquista), quel che fa la differenza è la fantasia!

E se siete stanchi di vedere quel centrotavola lavorato a uncinetto impolverato sui vostri mobili, via anche quello nella prima idea riciclo della carrellata!


Le maglie del rivestimento creano piacevoli giochi di luce...

mercoledì 24 settembre 2014

A testa in giù per cambiare punto di vista?

Seguite Retrò anche suwww.facebook.com/retroanddesign

Avete mai provato a cambiare il vostro punto di vista, guardando con occhi diversi cassettiere, tavolini, scatole e raccoglitori?
Forse da oggi qualcosa cambierà!

Già, perché queste immagini ci mostrano come, partendo da un design su larga scala come quello di IKEA, si possano realizzare progetti davvero originali e in certi casi funzionali, nei quali si fa quasi fatica a riconoscere gli elementi originari che li costituiscono.


Ad esempio, chi mai direbbe che questa piccola cabina armadio sia stata realizzata combinando una cassettiera con due consolle?



giovedì 18 settembre 2014

Invito per una tazza di thè

www.facebook.com/retroanddesign
retroanddesign@tiscali.it


Oggi vorremmo invitarvi "a casa" per una tazza di thè...
In un fabbricato degli anni '70, questo appartamento recentemente rimodernato necessitava di un piccolo tavolo da cucina, che fungesse anche da piano d'appoggio oltre che per un pranzetto "a due".


La scelta è stata quella di enfatizzare l'autenticità di alcune finiture dell'epoca (il pavimento in graniglia di marmo e i marmi originali) scegliendo un tavolo che fosse loro coevo e che, al tempo stesso, "dialogasse" con le nuove finiture: serramenti interni e zoccolini, entrambi in tinta creme.

martedì 16 settembre 2014

Piccole idee per la veranda (o il portico...o il balcone...o il terrazzo...o il giardino...o...)

È vero che l'estate sta volgendo al termine, ma come abbiamo visto nel post precedente (sulla serra bioclimatica) se si dispone di un portico, un balcone, un giardino o dello spazio sufficiente a ridosso delle pareti di casa (al piano terra o su una grande terrazza) è possibile prolungare il piacere di stare all'aperto -o qualcosa che gli somigli- ricavando una veranda o una serra bioclimatica.
Che sia l'una o l'altra, comunque un locale i cui confini con il mondo esterno non sono ben definiti, in quanto dotato di pareti e copertura in vetro.

Per chi si fosse perso la differenza tra serra bioclimatica e veranda, ne suggeriamo la rilettura.
Certamente non è cosa sempre possibile da realizzare, ma per i fortunati che ne abbiano lo spazio sufficiente, ecco una selezione di idee per rendere questo luogo "limbo" uno spazio rilassante dal quale guardare il mondo.
Queste soluzioni sono valide anche su un balcone, una terrazza, sotto un portico...o nella fantasia: quella non richiede grandi spazi!

Iniziamo da una gradevole panca in legno, trattata con effetto shabby chic e decorata da tessili dal tocco romantico. Accanto, sedia in paglia di Vienna, trattata con vernice bianca e rifinita con un cuscino fiorato sulla seduta. A chi non viene voglia di finire quel drink in giardino?



Altra soluzione, dai toni vagamente etnici (nella scelta di colori e accessori), più adatta ad un luogo coperto (es. portico o veranda) per la scelta di utilizzare un imbottito per la seduta della panca/divano.
Come prima, una nuvola di cuscini dietro la schiena...

venerdì 12 settembre 2014

Accumuliamo calore (e risparmiamo)...con la serra bioclimatica!

Questo articolo non vuole avere carattere tecnico. Per informazioni tecniche o più specifiche lasciate il vostro commento o contattateci tramite email: retroanddesign@tiscali.it


A chi non piacerebbe avere uno spazio in più, in casa, in cui poter coltivare i propri hobby: un angolo per la lettura in tranquillità, per godere del verde delle piante, dipingere o semplicemente ritirarsi indisturbati a riflettere?
Per chi ha un terrazzo o, se al piano terra, dello spazio a ridosso delle pareti perimetrali di casa, questo è possibile!
Già, perché esiste la possibilità di costruire come vano tecnico (che quindi non incrementa le cubature della casa) quella che si dice una "serra bioclimatica".


Si tratta di una serra, ovvero uno spazio delimitato da delle vetrate, che "lavora" in sinergia con gli spazi abitativi a livello energetico, in quanto funge da captatore di calore e migliora il comfort della casa, collaborando alla riduzione delle spese legate al riscaldamento.



A differenza della "veranda" la serra deve proprio assolvere a queste funzioni: ecco perché la sua progettazione deve essere accurata e richiede una serie di accorgimenti e verifiche tecniche che diano la certezza della sua efficacia, in primis la verifica della sua esposizione che deve essere ottimale.

giovedì 4 settembre 2014

Post-ferie...simpatica oggettistica per colorare la casa

Le rigeneranti vacanze hanno portato belle novità!
Nel nostro girovagare abbiamo infatti stretto nuove collaborazioni, per quanto riguarda la fornitura di vintage, anche all'estero.
Nella ricerca di fornitori, stavolta l'interesse è stato dedicato a piccoli complementi di decoro e arredo vintage che, con un ridotto investimento in termini economici, sono un modo divertente, curioso e interessante di abbellire, decorare e colorare casa.

  Un'inaspettata e originale insegna luminosa (1948)
  

Tanti sono gli oggetti curiosi che abbiamo individuato: vecchie insegne pubblicitarie in latta originali e ottimamente conservate; cassette in legno degli anni '50; bottiglie da latte, in vetro, anni '60; macchine Polaroid dai colori pazzi; vecchie scatole in latta e molto, moltissimo altro ancora...
Descrivere tutta l'oggettistica curiosa (resa ancor più tale per la provenienza estera, in questo caso francese) in cui ci siamo imbattuti sarebbe cosa impossibile.