martedì 26 maggio 2015

Dal progetto alla realizzazione: immagini di una casa autentica

Un progetto che si conclude è un po' come un figlio che impara a camminare: non puoi più stargli addosso, devi accettare di lasciargli spazio.
Ecco, quando il mio compito in un progetto e in una casa si esaurisce è una grande gioia!
È il giorno in cui ciò che ho pensato per chi abiterà quegli spazi diventa a tutti gli effetti dei proprietari (beh, diciamo che non è mai stato mio...ma credo di aver reso il senso!).
La felicità di vedere quegli spazi e quegli arredi vissuti porta con sè una minima traccia di malinconia, al pensiero che un percorso sia terminato.
Lo so, sono una tremenda nostalgica :-)

Ma in realtà il sentimento prevalente è in assoluto la soddisfazione di vedere rispecchiate in una realizzazione esattamente le persone per le quali è stata fatta.
Questa casa può essere solo di F&F ed è esattamente l'immagine che ho avuto di loro quando li ho conosciuti.
E' vero, lo ammetto, un pizzico di "me" c'è, ma è solo condimento "del mestiere".
La sostanza siete Voi, che già nella vostra testa e nel vostro cuore cullate l'idea e il sogno di quello che, da lì a poco, si realizzerà...

Grazie per averlo condiviso con me!

A voi tutti, qualche immagine per godere della bellezza di una casa autentica.

State sintonizzati se volete vedere cosa "bolle in pentola" in questo periodo ;-)

E se vi domandate come sia nato questo bel progetto, basta sfogliare qui:


SE TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO, PUOI CONDIVIDERLO SUI SOCIAL:
TROVI I PULSANTI SOTTO IL TITOLO


lunedì 18 maggio 2015

Rinnovare con poco il vecchio bagno

Cambiare casa, che si tratti di un acquisto o di un affitto...è certamente un piacere, ma spesso anche fonte, oltre che di grandi aspettative, di un certo stress.
Ecco...se poi la casa è datata e le possibilità economiche di "ringiovanirla" sono all'osso, allora allo stress si aggiunge la frustrazione di adattarsi a soluzioni scelte da altri, ma che proprio non digeriamo.
Beh, quantomeno in attesa di tempi migliori!

Uno dei costi che più incidono sulle opere interne è il rifacimento dei servizi igienici, poiché si tratta di un intervento che mette in gioco non solo la sostituzione delle finiture ma, spesso, anche della componente impiantistica.
Si può anche optare di posticipare nel tempo il rimodernamento del bagno non proprio di nostro gusto; ma nell'attesa, che fare?
Inizia infatti la convivenza con quello scempio di bagno che qualcuno prima di noi ha avuto la malaugurata idea di ritenere bello...e la tortura si consuma ogni mattina: quando la giornata esordisce proprio lì, nel bagno che odiamo.

Proviamo allora a trovare idee salvavita o (senza pretendere troppo) piccoli rimedi per "camuffarlo" un po'.


1) Alle piastrelle rosso-blu se ne possono aggiungere altre, in toni più neutri (bianche) e che richiamino quelle già esistenti (piccoli rombi decorativi nel tono del blu)

By Houseronovationtips.com

2) Decoro decoro decoro:
aggiungere dettagli che arricchiscano la stanza e distolgano l'attenzione da ciò che non ci piace; via libera a stuoietta in stracci (qui trovate il post sui tappeti di stracci!), piante, decòr colorato (deliziosa la ghirlanda di bandierine), una bella cesta biancheria...una tenda colorata per la doccia.

By Flickr

3) Parete lavagna: