lunedì 18 maggio 2015

Rinnovare con poco il vecchio bagno

Cambiare casa, che si tratti di un acquisto o di un affitto...è certamente un piacere, ma spesso anche fonte, oltre che di grandi aspettative, di un certo stress.
Ecco...se poi la casa è datata e le possibilità economiche di "ringiovanirla" sono all'osso, allora allo stress si aggiunge la frustrazione di adattarsi a soluzioni scelte da altri, ma che proprio non digeriamo.
Beh, quantomeno in attesa di tempi migliori!

Uno dei costi che più incidono sulle opere interne è il rifacimento dei servizi igienici, poiché si tratta di un intervento che mette in gioco non solo la sostituzione delle finiture ma, spesso, anche della componente impiantistica.
Si può anche optare di posticipare nel tempo il rimodernamento del bagno non proprio di nostro gusto; ma nell'attesa, che fare?
Inizia infatti la convivenza con quello scempio di bagno che qualcuno prima di noi ha avuto la malaugurata idea di ritenere bello...e la tortura si consuma ogni mattina: quando la giornata esordisce proprio lì, nel bagno che odiamo.

Proviamo allora a trovare idee salvavita o (senza pretendere troppo) piccoli rimedi per "camuffarlo" un po'.


1) Alle piastrelle rosso-blu se ne possono aggiungere altre, in toni più neutri (bianche) e che richiamino quelle già esistenti (piccoli rombi decorativi nel tono del blu)

By Houseronovationtips.com

2) Decoro decoro decoro:
aggiungere dettagli che arricchiscano la stanza e distolgano l'attenzione da ciò che non ci piace; via libera a stuoietta in stracci (qui trovate il post sui tappeti di stracci!), piante, decòr colorato (deliziosa la ghirlanda di bandierine), una bella cesta biancheria...una tenda colorata per la doccia.

By Flickr

3) Parete lavagna:
Un po' di fai da te domenicale per rimuovere i rivestimenti di almeno una parete (la più drammatica), sistemare l'intonaco e tinteggiare con una vernice lavagna. Lì via libera a disegni e scritte...quelli li potete cambiare quando volete, con un colpo di spugna!
Se poi aggiungete qualche tocco vintage, effetto assicurato ;-)

Via Design Sponge
4) Ancora il trucco "parete" per alleggerire almeno i rivestimenti.
Tolte le piastrelle, un bello smalto a prova di umidità e simpatici pois, che decorano senza troppa fatica, specie se li fate con questo simpatico DIY ("do it yourself" per i meno avvezzi alla terminologia), usando il fondo di un vecchio cestello da biancheria!

Un'idea ingegnosa by Infoarredo
5) Specchi vintage di diversa foggia e stili: il mix vi stordirà, nel bene e nel male, catalizzerà la vostra attenzione e quella dei vostri ospiti! (E poi alcuni sono deliziosi)

Idea decòr
6) Colore:
sceglietene uno, il meno brutto, quello che odiate meno del vostro bagno. C'é. Ci deve essere.
Se non ci fosse (sicuri?), siete autorizzati a trovare un colore che vi piaccia e che stia bene, magari per contrasto, con i cromatismi già presenti.
Ora che l'avete scelto, abusatene!
Negli accessori, nel decoro, nelle spugne, nella carta igienica (da Ikea anche colorata!), in vasi, casini, vasetti, contenitori.
Anche qui l'effetto "stordimento" avrà la meglio...e il tutto si amalgamerà!


E se proprio decidete di ristrutturare, rivolgetevi a un professionista. Sarà certamente in grado di fornirvi consigli preziosi e studiare il progetto ad hoc per voi e le vostre esigenze.
Le idee progetto non mancano nemmeno nella nostra sezione "consulenze e progetti"!








Nessun commento:

Posta un commento

Puoi inserire un commento anche senza essere registrato