martedì 29 settembre 2015

Le 10 regole d'oro per comprare casa

Oggi affrontiamo una questione spinosa: l'acquisto della prima casa.
Faccio riferimento alla prima casa immaginando che chi è al primo approccio con il mondo immobiliare possa riscontrare qualche difficoltà in più rispetto a chi ha già maturato esperienza.
Stiliamo dunque un decalogo chiaro (spero!) e sintetico (ci provo)...

...affinchè il sogno...

Credits
...non si trasformi in incubo!


Credits

  1. Fate un'attenta cernita degli immobili da visitare attraverso i più noti siti web del mondo immobiliare: Immobiliare, Idealista per nominare solo alcuni tra i più ricchi di annunci.Vi raccomando l'uso dei "filtri" per visualizzare solo gli annunci che corrispondono alle caratteristiche desiderate: risparmierete tempo e chiamerete l'Agenzia o il venditore solo per gli immobili che vi colpiscono;                                                                                                             
  2. Visitate gli immobili con la luce del giorno;                                                                                                                                                                       
  3. Chiedete all'Agenzia Immobiliare una planimetria catastale dell'immobile, in modo da poterci ragionare con calma (magari in vista di una seconda visita) e da poterla sottoporre al vostro Tecnico di fiducia;                                                                                                                                                   
  4. Rivedete l'immobile se possibile con un Tecnico, oppure con la planimetria alla mano (sempre di giorno), in modo da poter annotare osservazioni, presenza di elementi da modificare, possibili interventi da fare (notate se vi è carta da parati, stato degli impianti, pavimenti, serramenti, intonaci...);                                                                                                                                                                                                     
  5. Chiedete all'Agenzia gli Atti di Provenienza degli immobili (sono atti pubblici) o procurateveli, da soli o tramite il Tecnico o un Notaio. Ciò oltre alla planimetria catastale (che dovreste avere già) e alla visura catastale;                                                                                                                                                                                                                              
  6. Prestate particolare attenzione alla sussistenza di pregresse donazioni: spesso costituiscono un problema per la concessione di un mutuo bancario. Ad oggi esiste un prodotto assicurativo - la polizza Donazione Sicura- che costituisce una forma di tutela ed è in via di accettazione da parte di molti istituti bancari;                                                                                                                                                                  
  7. Contattate l'Amministratore Condominiale (se c'è) per informarvi su spese condominiali, spese arretrate o in previsione, piuttosto che su problematiche particolari;                                                                                           
  8. Rivolgetevi a un Tecnico affinchè faccia le opportune verifiche integrative, per rilevare eventuali difformità, modifiche o variazioni di modesta o consistente entità rispetto ai titoli autorizzativi. Importante capire anche se ci sono i Certificati di Conformità degli impianti. Questo vi darà la CERTEZZA di non dover affrontare serie problematiche per regolarizzare quanto non dovesse andare. [N.d.R.: se vi state chiedendo se sono soldi ben spesi, la risposta è "Sì"; non sono mai cifre importanti, ma assolutamente ben spesi a fronte di un acquisto così importante!]. Non aspettate di approdare al Notaio per fare spiacevoli scoperte;                                                                                                      
  9. Fissate un sopralluogo con il vostro Tecnico ed eventuali artigiani (idraulico, elettricista, muratore ecc.) per valutare gli interventi da farsi;                                                                                                                                                      
  10. Chiedete al -solito- Tecnico la redazione di un computo per avere un importo dei lavori previsti e poter fare un'offerta consapevole di ciò che vi aspetta.
Se ritenete prematuro il computo (comporta lavoro da parte del Tecnico e potreste non essere certi che quella sia la casa per voi), potete posticipare il punto 10 all'accettazione della vostra offerta.
Però ricordate di avere già un'idea del budget che intendete impiegare per le opere di sistemazione, in modo da fare un'offerta sostenibile.

Queste regole sono solo una piccola sintesi per procedere ad un acquisto sicuro. Non sono esaustive, poichè molto altro si potrebbe dire, ma certamente -affidandovi a Professionisti seri (Agenzia Immobiliare, Notaio e Tecnico che si occupa di edilizia e pratiche edilizie)- la strada sarà in discesa.

Se siete interessati ad un affiancamento tecnico nella strada verso il Grande Passo, consultate il servizio "Casanuova" e contattateci per sapere in che zone è attivo.

Nessun commento:

Posta un commento

Puoi inserire un commento anche senza essere registrato